In base alla normativa in materia di privacy, l'Unione Valli Reno Lavino Samoggia, con sede legale in Casalecchio di Reno (BO), Via dei Mille, n. 9, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Si rende noto che la prosecuzione della navigazione, come anche lo specifico click sul tasto "Accetto", comporta in ogni caso la prestazione del consenso all’uso dei cookies tecnici che dal Titolare viene fatto. Per maggiori informazioni e per le modalità con le quali negare il consenso all’installazione dei singoli cookie sul proprio browser è possibile consultare l’informativa completa.

                               

                               

                               

LogoProtCivURLS

                               

                               

Piano di Protezione Civile

Scenari di Rischio - Neve [Sezione 2 - SRG 3.4]

Icona neve

CRITICITA' METEOROLOGICA

NEVE

SR3.4 RG001


Sezione2

La previsione dell'accumulo della neve al suolo è molto difficile e un piccolo spostamento dello zero termico può pertanto influenzare le previsioni anche in modo determinante.

Neve e ghiaccio nella nostra zona sono eventi tipicamente tardo autunnali ed invernali, di norma si tratta di fenomeni ordinari. Possono tuttavia crearsi condizioni che riconducono l’evento in un ambito di protezione civile; in particolare quando il fenomeno si manifesta con forte  intensità e/o persistenza oppure quando è accompagnato da temperature particolarmente basse.

A seconda della severità dell'evento meteorologico e del luogo di manifestazione gli effetti prodotti sono differenti, in generale sono rischi connessi a neve e ghiaccio quelli legati a:

  • Problemi alla circolazione stradale locale e/o autostradale con conseguenti possibili rallentamenti o interruzioni della viabilità anche prolungate;
  • Danni alle strutture leggere (tende verande, serre, etc.) e in alcuni casi delle coperture di edifici;
  • Problemi e ritardi nella circolazione dei mezzi pubblici e del sistema ferroviario fino al blocco completo;
  • Caduta di rami , alberi e manufatti in genere;
  • Infortuni a causa del fondo stradale scivoloso sia alla guida di veicoli che a piedi;
  • Caduta di neve o ghiaccio da cornicioni, terrazzi, tetti o altro;
  • Possibilità di black-out servizi diffusi e prolungati, localmente anche per alcuni giorni.

Rispetto ai dati storici raccolti è corretto ritenere che eventi (nevicate, ghiacciate, piogge che gelano) in grado di arrecare disagi alla collettività possano manifestarsi nei nostri territori ogni  uno o due anni con maggior probabilità di accadimento nella fascia collinare rispetto alla pianura. E' bene ricordare però che le nevicate e le ondate di freddo classificate come eccezionali si sono manifestate con tempi di ritorno decisamente differenti.

 ...Scarica il pdf per continuare la lettura


LogoPDF
Download  "Sezione 2 - Scenari di Rischio SR.3.4 Neve" del Piano di Protezione Civile Sovracomunale 

                               

                               

                               

                               

                               

Please publish modules in offcanvas position.