In base alla normativa in materia di privacy, l'Unione Valli Reno Lavino Samoggia, con sede legale in Casalecchio di Reno (BO), Via dei Mille, n. 9, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Si rende noto che la prosecuzione della navigazione, come anche lo specifico click sul tasto "Accetto", comporta in ogni caso la prestazione del consenso all’uso dei cookies tecnici che dal Titolare viene fatto. Per maggiori informazioni e per le modalità con le quali negare il consenso all’installazione dei singoli cookie sul proprio browser è possibile consultare l’informativa completa.

                               

                               

                               

LogoProtCivURLS

                               

                               

Piano di Protezione Civile

Scenari di Rischio [Sezione 2]


Sezione2

Parlare di rischio significa valutare un concetto astratto, elaborato a livello probabilistico e/o statistico, che prevede come un ipotetico evento pericoloso, naturale o antropico, possa arrecare un danno al sistema territoriale ed in particolare ad una o più delle sue molteplici componenti: umane, ambientali, strutturali, sociali, economiche, ecc. .

In ambito di protezione civile, mutuandola dalla definizione data nel 1984 da Varnes e pubblicata in un rapporto dell'Unesco, laddove sia applicabile, il rischio viene determinato in base al prodotto delle tre componenti essenziali che lo influenzano : la pericolosità, l'esposizione e la vulnerabilità.

R=PxVxE

R=PxD dove D(danno)=VxE

 Pericolosità (possibilità che accada)

La pericolosità territoriale una valutazione probabilistica, che, quando possibile, si basa su dati statistici, modellazioni scientifiche, altrimenti è espressa come dato puramente empirico (ovvero dalla combinazione di due o più approcci),  legata al dove, quando e con quale intensità si verificherà un determinato evento quindi nella capacità potenziale di un pericolo di provocare un evento innescante che scateni una sequenza incidentale  in grado di produrre danni all'uomo o all'ambiente. Le conseguenze causate dall'incidente, in relazione alla vulnerabilità degli elementi esposti, produrranno il danno.

Alcune definizioni di pericolo:

  • Proprietà o qualità intrinseca di un determinato fattore avente il potenziale di causare danni( art. 2, lettera r, D.Lgs. 81/08)
  • Causa o origine di un danno o di una perdita potenziali. (UNI 11230 – Gestione del rischio) Potenziale sorgente di danno (UNI EN ISO 12100-1)
  • Proprietà o qualità intrinseca di un determinato fattore (sostanza, attrezzo, metodo di lavoro) avente la potenzialità di causare danni. (Orientamenti CEE riguardo alla valutazione dei rischi di lavoro)
  • Fonte o situazione potenzialmente dannosa in termini di lesioni o malattie, danni alle proprietà, all’ambiente di lavoro, all’ambiente circostante o una combinazione di questi. (OHSAS 18001, 3.4)

PERICOLO ≠ RISCHIO

Il pericolo è quindi una proprietà intrinseca della situazione, dell'oggetto, della sostanza, ecc. non legata a fattori esterni e che per le sue proprietà o caratteristiche ha la capacità di causare un danno e non coincide con il rischio.

... scarica il pdf per continuare la lettura


LogoPDF

Download  "Sezione 2 - Scenari di Rischio" del Piano di Protezione Civile Sovracomunale 

                               

                               

                               

                               

                               

Please publish modules in offcanvas position.