In base alla normativa in materia di privacy, l'Unione Valli Reno Lavino Samoggia, con sede legale in Casalecchio di Reno (BO), Via dei Mille, n. 9, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Si rende noto che la prosecuzione della navigazione, come anche lo specifico click sul tasto "Accetto", comporta in ogni caso la prestazione del consenso all’uso dei cookies tecnici che dal Titolare viene fatto. Per maggiori informazioni e per le modalità con le quali negare il consenso all’installazione dei singoli cookie sul proprio browser è possibile consultare l’informativa completa.

                               

                               

                               

LogoProtCivURLS

                               

                               

Piano di Protezione Civile

Scenari di Rischio - Soccorso tecnico urgente [Sezione 2 - SRG 12.5]

Icona incidentiGenerici

SUPPORTO ALLE AUTORITA'

SOCCORSO TECNICO URGENTE

SR12.5 RG001

 

Sezione2

Quando si parla di "incidenti che richiedono attività di soccorso tecnico urgente" si intende un'ampia gamma di eventi che hanno come caratteristiche la straordinarietà (incidenti), la necessità di portare aiuto (soccorso) qualificato (tecnico) e che tutto avvenga nel minor tempo possibile (urgente). 

Al verificarsi di un evento che determina una situazione pericolosa o potenzialmente pericolosa per la incolumità delle persone e delle cose, che richiede interventi eccezionali e urgenti per essere gestita e riportata alla normalità, si attiva un sistema complesso di risposta che vede coinvolti, in un'ottica di sussidiarietà, tutte le componenti dello Stato.

Le emergenze possono derivare da comportamenti umani o da eventi naturali. I soccorritori devono possedere abilità e competenze specifiche per garantire interventi adeguati, soprattutto se le condizioni si presentano particolarmente critiche. In questi casi, sono chiamati al soccorso i nuclei più qualificati, addestrati in modo continuativo e mirato. Le procedure di intervento seguono standard operativi che tengono conto anche della sicurezza degli stessi operatori.

Le attività di prevenzione di competenza del ministero, sono affrontate e coordinate a livello provinciale dai prefetti sul territorio ai quali è demandato anche il coordinamento delle componenti statali del soccorso. Gli operatori del pronto intervento rispondono sulle linee telefoniche dedicate, raccolgono le segnalazioni di emergenza dei cittadini e le prime informazioni sull’accaduto, poi passano le richieste alle comunicazioni radio che attivano i soccorsi.
Il soccorso tecnico urgente è compito proprio del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, in coordinamento con il dipartimento di Protezione civile, con gli enti locali e con le organizzazioni del volontariato. I vigili del fuoco assicurano gli interventi tecnici a salvaguardia dell'incolumità delle persone e dell'integrità dei beni; garantiscono il soccorso in occasione di incendi e in altre situazioni di emergenza, come crolli, frane, alluvioni, terremoti o altre calamità; entrano in azione, inoltre, quando si presenta un rischio che deriva dall'impiego dell'energia nucleare e dall'uso di sostanze batteriologiche, chimiche e radiologiche. Questi interventi richiedono un’azione immediata, professionalità tecniche altamente specializzate e idonee risorse strumentali.  (estratto dal sito www.interno.gov.it).

 

​​​  ...Scarica il pdf per continuare la lettura


LogoPDF
Download  "Sezione 2 - Emergenza profughi SR.12.5 Soccorso tecnico urgente" del Piano di Protezione Civile Sovracomunale

                               

                               

                               

                               

                               

Please publish modules in offcanvas position.