In base alla normativa in materia di privacy, l'Unione Valli Reno Lavino Samoggia, con sede legale in Casalecchio di Reno (BO), Via dei Mille, n. 9, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Si rende noto che la prosecuzione della navigazione, come anche lo specifico click sul tasto "Accetto", comporta in ogni caso la prestazione del consenso all’uso dei cookies tecnici che dal Titolare viene fatto. Per maggiori informazioni e per le modalità con le quali negare il consenso all’installazione dei singoli cookie sul proprio browser è possibile consultare l’informativa completa.

                               

                               

                               

LogoProtCivURLS

                               

                               

Bottone industriale


COSA FARE PRIMA

Prendere debita conoscenza dei piani di emergenza esterni elaborati dalla Prefettura per le industrie classificate a rischio che si trovano nelle aree in cui si dimora, in cui si lavora o in cui si transita 

Per approfondire:  Pagina della Prefettura di Bologna dedicata alle industrie classificate a rischio di incidente rilevante

- Liquigas - Valsamoggia  (edizione 2015)

- Basf (ex Ciba edizione 2008) - Sasso Marconi (in corso di aggiornamento)

COSA FARE IN CASO DI INCIDENTE

Al suono prolungato della sirena esterna di emergenza di un’azienda RIR, adottare le necessarie precauzioni adottando le prescrizioni previste nel piano di emergenza esterno.
 
In generale:
  • non restare all’aperto ma rifugiarsi subito nel locale più idoneo, ossia con poche aperture, ubicato sul lato dell’edificio opposto allo stabilimento e con disponibilità di acqua;
  • chiudere porte esterne, finestre e serrande delle canne fumarie;
  • procurarsi nastro adesivo, stracci o altro materiale idoneo per tamponare eventualmente le fessure delle finestre, delle porte e le prese d’aria dei condizionatori;
  • in caso di necessità tenere un panno bagnato su occhi, naso e bocca; non lasciarsi prendere dal panico e respirare lentamente;
  • arrestare gli impianti di ventilazione e condizionamento, spegnere i sistemi di riscaldamento a combustione e tutte le fiamme libere;
  • sintonizzarsi sulle emittenti locali di radio, Tv o internet, che potrebbero fornire notizie utili, e prestare attenzione ai messaggi trasmessi dagli altoparlanti, seguendone le istruzioni;
  • se si è a bordo di automezzi, attivare il ricircolo dell'aria dell'abitacolo ed allontanarsi subito il più possibile attenendosi alle eventuali indicazioni dei soccorritori;
  • non impegnare senza necessità le linee telefoniche di Polizia, Vigili del Fuoco, Ospedali: in caso di emergenza queste istituzioni sono impegnate ad organizzare i soccorsi;
  • in caso di scossa di terremoto percepita nettamente, le persone che risiedono nelle vicinanze dell’industria RIR e che decidono di uscire dalle proprie abitazioni, devono allontanarsi quanto prima dalla zona e non sostare o radunarsi nei pressi.

 
APPROFONDIMENTI

 

 

 

                               

                               

                               

                               

                               

Please publish modules in offcanvas position.